Messaggio
  • Informativa Privacy

    Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per gestire l’autenticazione, la navigazione e altre funzioni. Utilizzando questo sito web, accetti che questi tipi di cookie vengano registrati sul tuo dispositivo.

    Visualizza l’informativa sulla Privacy

Pellegrinaggio delegatizio a Montevergine in data 23 settembre 2017 Stampa E-mail
Domenica 24 Settembre 2017 11:14
Sabato 23 settembre ’17 si è svolto il terzo Pellegrinaggio delegatizio, questa volta al Santuario territoriale di Montevergine collocato su una delle cime dei monti del Partenio. La data del 23 settembre è stata selezionata in quanto nel festeggiare San Pio da Pietrelcina si è voluto intessere un legame ideale con il Santuario irpino che fu visitato in diverse occasioni dal Frate beneventano. Numerosa la partecipazione dei volontari e dei cavalieri che hanno accompagnato un signore malato, presente alla funzione, con il quale si è riusciti a creare un’armonia davvero speciale.
Erano altresì presenti numerosi membri del CISOM (Corpo Italiano di Soccorso Ordine di Malta) che hanno svolto con la solita professionalità la loro funzione di supporto alla manifestazione e di cura della logistica.
Si è giunti al sito con una navetta con partenza da Avellino Centro di buon mattino, i partecipanti hanno avuto la possibilità di confessarsi con i padri benedettini e successivamente la Santa Messa è stata concelebrata dal Padre Abate Mitrato don Riccardo Luca Guariglia e dal Cappellano Magistrale della Delegazione don Luigi Castiello, al termine della quale il Delegato ha letto la Preghiera del Cavaliere Gerosolimitano.
Successivamente dopo la visita alla cripta di San Gugliemo da Vercelli, fondatore del Santuario nel 1124, e all’erboristeria, si è svolta una conviviale al ristorante annesso al Santuario, dove sono stati gustati piatti tipici della tradizione gastronomica irpina.
Successivamente con la illustrazione di una guida locale è stato visitato il museo con l’annessa pinacoteca dove sono state ammirate le tele di Domenico Antonio Vaccaro (sec. XVIII).
Nel percorso museale sono state altresì ammirati alcuni antichi sarcofagi di Cavalieri con statue scolpite nel marmo raffiguranti gli stessi nel riposo eterno.
Non sono mancati momenti di intensa spiritualità quando sono state visitate le navate laterali della Chiesa ove sono visibili le memorie di Sovrani e Imperatori che, nel corso dei secoli hanno voluto manifestare la loro devozione alla Madonna Allattante di Montevergine.
Nell’accomiatarsi dal Padre Abate don Riccardo, il Delegato, il Vice Delegato e il Cappellano si sono salutati affettuosamente dandosi appuntamento al prossimo anno, proprio nello stesso periodo settembrino, con il proposito che il pellegrinaggio devozionale alla Madonna in Trono di Montevergine divenga un classico e tradizionale impegno al quale la Delegazione di Benevento non vorrà mancare.

 
Servizio caritatevole dei membri del Sovrano Militare Ordine di Malta Stampa E-mail
Mercoledì 07 Giugno 2017 08:57
In data 6 giugno u.s. è iniziato il servizio caritatevole dei membri della Delegazione di Benevento presso la Casa del Pellegrino di Pompei. Al servizio mensa hanno partecipato alcuni cavalieri e volontari giunti dalla prime ore della mattinata. Tutti hanno collaborato alla preparazione in cucina dei pasti che successivamente sono stati offerti ai bisognosi che in gran numero hanno affollato il refettorio. I cavalieri e tutti i volontari sono stati salutati con gioia dagli ospiti che hanno apprezzato la disponibilità e la cura con i quali i pranzi sono stati distribuiti. Il servizio continuerà anche nei mesi successivi nel pieno ossequio ad uno dei carisma dell'Ordine: obsequium pauperum.
Il Delegato, al termine delle operazioni del servizio alla mensa, ha letto la preghiera dei cavalieri ed è stata recitata una preghiera dedicata alla Madonna.


 
Ritiro spirituale - 19 e 20 Maggio Astapiana Stampa E-mail
Lunedì 22 Maggio 2017 07:33
Nella giornata del 20 maggio 2017, come ormai consolidata tradizione, la Delegazione di Benevento ha organizzato il III ritiro spirituale presso l'antica magione in Astapiana, Relais Villa Giusso, durante il quale si è discusso della "amoris laetitia". Il ritiro e la riflessione teologica sono stati guidati dal nostro Cappellano Magistrale Don Luigi Castiello. Hanno partecipato numerosi volontari con i loro familiari giunti fin dalle prime ore del mattino provenienti anche da Avellino, nonché un confratello della Delegazione di Napoli, in compagnia del Cappellano Magistrale Don Nino Presciandaro.
ll Delegato, che ha aperto i lavori, si è brevemente soffermato sul significato teologico dell’amoris laetitia. Don Luigi Castiello nel Suo intervento ha approfondito la significazione della tematica relativamente all’amore domestico e alle sue problematiche, secondo il pensiero di Papa Francesco.
La recita del Santo Rosaio ha concluso i lavori della giornata. Il momento conviviale ha permesso a tutti di gustare le specialità gastronomiche della costiera sorrentina e di rinsaldare legami di fraterna amicizia. I Confratelli ed i volontari palesemente soddisfatti si sono salutati dandosi appuntamento al prossimo ritiro spirituale che costituisce una formidabile occasione per confrontare esperienze di vita, di cultura religiosa e di spiritualità melitense.


 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 10