Messaggio
  • Informativa Privacy

    Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per gestire l’autenticazione, la navigazione e altre funzioni. Utilizzando questo sito web, accetti che questi tipi di cookie vengano registrati sul tuo dispositivo.

    Visualizza l’informativa sulla Privacy

59° Pellegrinaggio Internazionale a Lourdes Stampa E-mail
Sabato 13 Maggio 2017 11:45

Anche quest’anno la Delegazione della Sicilia Occidentale ha preso parte al Pellegrinaggio Internazionale della Veneranda Lingua d’Italia al Santuario di Lourdes. Il gruppo di Signori Malati, barellieri e sorelle, guidato dal Cappellano Magistrale Protopapàs Luigi Maria Lucini, si è imbarcato a Palermo per riunirsi il giorno successivo al resto del Gran Priorato ed al Gran Priore Fra’ Luigi Naselli di Gela, per il volo in partenza dall’aeroporto di Capodichino.

Per alcuni barellieri e sorelle si trattava della prima esperienza a Lourdes, ed era difficile nascondere l’emozione di un viaggio preparato da lungo tempo e tuttavia carico di aspettative.

Per gli altri invece ritrovare gli amici lontani, alcuni anche dopo anni, ha rappresentato una forte emozione, specialmente perché con loro avevano condiviso momenti di preghiera e spiritualità.

Quest’anno il tema scelto dal Santuario era quello del Magnificat: il Signore mostra agli infermi la sua tenerezza attraverso il volto di Maria, la madre che percorre il cammino fino ai piedi della croce, dove riassume in sé stessa tutta la fede della Chiesa. Lei è “Salus infirmorum”, lei è quella che accoglie e trasmette il dono di Dio, il dono della vita.

Nel corso della cerimonia di consegna delle medaglie del primo anno, a tutti i membri e volontari convenuti, il neoeletto Luogotenente di Gran Maestro, S.E. Fra’ Giacomo Dalla Torre del Tempio di Sanguinetto ha evidenziato il grande merito della partecipazione da parte di pellegrini provenienti da aree del mondo con in atto disordini, guerre civili o catastrofi naturali. Ha inoltre sottolineato l’impegno quotidiano dell’Odine per portare soccorso nel mondo alle masse di disperati rifugiati o migranti, secondo la missione dell’Obsequium Pauperum, nonché la testimonianza instancabile della Fede secondo la missione della Tuitio Fidei. Tali carismi saranno il punto fermo delle riforme previste nel prossimo anno sotto l’alta guida pastorale di S.E. l’Arcivescovo Angelo Becciu, Delegato Speciale del Santo Padre.
 
Attività caritativa di distribuzione pasti ai senza dimora Stampa E-mail
Giovedì 11 Maggio 2017 15:13

A partire dal mese di marzo la Delegazione della Sicilia Occidentale ha iniziato l’attività caritativa di assistenza ai senza dimora della città di Palermo.

L’attività, condotta anche con l’appoggio logistico del Gruppo CISOM di Palermo, prevede, con frequenza finora mensile, la distribuzione serale di pasti completi ai senza fissa dimora della città.

Per i confratelli e i volontari del nostro Ordine religioso questa iniziativa permette di rinnovare l’impegno di una vita pienamente cristiana, nell’applicazione del carisma dell’Obsequium Pauperum, riconoscendo nostro Signore nel prossimo sofferente e affamato al quale prestiamo soccorso.

L’organizzazione, curata dal Dott. Costantino Pillitteri e da Claudio Gino Li Chiavi, prevede la preparazione delle confezioni di pasti da distribuire, forniti a titolo gratuito dai membri e volontari della Delegazione e da generosi ristoratori ed esercizi commerciali della città, e la successiva distribuzione presso la Stazione Centrale e nelle aree limitrofe. Si tratta di contesti difficili per i quali sono determinanti la grande motivazione e le capacità di comunicazione dei volontari della Delegazione.
 
750° anniversario dedicazione cattedrale di Monreale Stampa E-mail
Venerdì 28 Aprile 2017 15:34
Il 26 aprile u.s. è ricorso il 750° anno della dedicazione della chiesa cattedrale di Monreale, nonché il IV anniversario dell’inizio dell’attività pastorale dell’Arcivescovo S. Ecc. Rev. Mons. Michele Pennisi.

La Delegazione della Sicilia Occidentale del Sovrano Militare Ordine di Malta, rappresentata dal Delegato, Barone Vincenzo Calefati di Canalotti, ha raccolto l’invito a partecipare.

La solenne celebrazione eucaristica è stata presieduta da S. Em. Rev.ma il Signor Cardinale Angelo Bagnasco, Presidente della Conferenza Episcopale Italiana. A concelebrare con il Cardinale, oltre all’Arcivescovo di Monreale, S. E. Rev.ma  Mons. Corrado Lorefice Arcivescovo Metropolita di Palermo, S.E. Rev.ma Mons. Giorgio Demetrio Gallaro Vescovo dell’Eparchia di Piana degli Albanesi, S.E. Rev.ma Mons. Salvatore Di Cristina Arcivescovo emerito di Monreale, Mons. Pio Vigo Arcivescovo Emerito di Monreale e di Acireale, S.E. Rev. Mons. Francesco Miccichè Vescovo emerito di Trapani, S.E. Rev.ma Pietro Maria Fragnelli Vescovo di Trapani, S.E.Rev.ma Mons. Giovanni Muratore Vescovo di Nicosia.

Presenti inoltre in gran numero le Autorità civili e militari, tra cui i sindaci di Monreale, Palermo e di altri comuni appartenenti al territorio diocesano, il Presidente della Regione, il Vice Presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana, il Prefetto di Palermo, il Questore di Palermo, i Comandanti interregionali dei Carabinieri e della Guardia di Finanza.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 67