Messaggio
  • Informativa Privacy

    Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per gestire l’autenticazione, la navigazione e altre funzioni. Utilizzando questo sito web, accetti che questi tipi di cookie vengano registrati sul tuo dispositivo.

    Visualizza l’informativa sulla Privacy

Dono di defibrillatori Stampa E-mail
Martedì 09 Febbraio 2016 19:41
Rotary-defibrillatoriVenerdì 5 febbraio il Presidente del Rotary di Agrigento, Dott. Guadagni, su proposta del Dott. Maratta, socio del medesimo Club e Cavaliere di Grazia Magistrale in Obbedienza, ha invitato il Presidente della Fondazione CISOM, Marchese Narciso Salvo di Pietraganzili, il Capo Gruppo di Palermo, Dott. Francesco La Rocca, e il Delegato della Sicilia Occidentale, Barone Vincenzo Calefati di Canalotti a partecipare ad una serata conviviale rotariana sul tema degli interventi umanitari e di soccorso effettuati dai Volontari del CISOM sotto l’egida del Sovrano Militare Ordine di Malta, durante la quale il Club Rotary di Agrigento ha generosamente donato e consegnato al Corpo di Soccorso del Sovrano Ordine ben quattro utilissimi defibrillatori di ultima generazione.
 Erano presenti tutti i Soci del Club con i loro familiari e numerosi Cavalieri e Dame della Provincia di Agrigento e di quelle vicine, appositamente invitati.
  Dopo avere sentitamente ringraziato, il Presidente della Fondazione CISOM, nella sua relazione accompagnata da due interessanti filmati sulle operazioni di salvataggio in mare nelle aree di emergenza dei flussi migranti, ha illustrato i campi operativi, i compiti di intervento, l’alta professionalità dei Volontari, ma soprattutto si è soffermato sui valori morali di abnegazione e dedizione che sostengono le azioni di salvataggio in aiuto di tanti infelici in fuga dalla guerra e in cerca di una nuova esistenza dignitosa.
 Il Capo Gruppo di Palermo si è unito ai ringraziamenti e, a sua volta, ha brevemente presentato ai soci del Rotary di Agrigento le numerose iniziative che, sempre condivise dalla Delegazione, si svolgono in occasione dei campi-giovani, dei giochi paraolimpici, del trasporto dei disabili e del pronto intervento sanitario.
 Il Barone Calefati di Canalotti ha fatto pervenire, tramite il Ch.mo prof. Manlio Corselli, i sensi della gratitudine dei Cavalieri e delle Dame, nonché il proprio compiacimento per la sensibilità di tutti i Soci del Rotary di Agrigento nel coniugare con la Delegazione della Sicilia Occidentale un medesimo impegno di servizio a favore dell’umanità e di salvezza per tante vite.
Al termine della relazione, il Presidente del Club di Agrigento, Dott. Guadagni, ha consegnato al Presidente della Fondazione CISOM, Marchese Narciso Salvo di Pietraganzili, la strumentazione sanitaria dei quattro defibrillatori, con l’auspicio che tale dotazione possa efficacemente essere utilizzata.
Nel riceverla, il Marchese Narciso Salvo di Pietraganzili ha espresso la propria soddisfazione ai Soci del Rotary Club di Agrigento per avere voluto manifestare in una maniera così tangibile la loro solidarietà ai Volontari dell’Ordine i quali, ovunque si trovano ad operare, si prodigano nel difficile impegno di salvare vite umane su cui incombe il rischio di una repentina morte.      
 
S. Messa di Natale a Palermo Stampa E-mail
Martedì 29 Dicembre 2015 14:05
Ripristinando una antica tradizione della Delegazione della Sicilia occ. fortemente desiderata dal Delegato, Barone Vincenzo Calefati di Canalotti, i  Cavalieri e le Dame si sono riuniti la sera del 24 Dicembre per partecipare alla Veglia della Notte Santa ed assistere alla sacra funzione eucaristica celebrate presso l’Oratorio della Nobile Congregazione di Maria SS. Dell’Aspettazione al Parto sotto il Titolo delle Signore Dame del Giardinello al Ponticello.
All’ingresso è stato fatto dono a tutti i presenti del testo Misericordiae vultus, Bolla di indizione del Giubileo Straordinario della Misericordia voluto da Papa Francesco.
Leggi tutto...
 
Iniziative di carità cristiana della Delegazione della Sicilia Occ. Stampa E-mail
Lunedì 28 Dicembre 2015 21:49
“Figlioli miei non amiamo con la parola o con la lingua, ma con opere e in verità” (1Gv3, 18-24)
Nei giorni che hanno preceduto la Natività di Nostro Signore la Delegazione della Sicilia Occidentale si è impegnata come è ormai di consuetudine, in iniziative di carità cristiana che vedono partecipi Dame, Cavalieri e Volontari nel comprendere e nel rispondere alle esigenze di alcuni Istituti Religiosi della città che si prendono cura, materiale e spirituale, di un gran numero di indigenti. Il Delegato Barone Vincenzo Calefati di Canalotti, con la Delegazione tutta e con i volontari del C.I.S.O.M, ha dunque voluto raccogliere e perpetrare questa eredità ricordando come “l’obsequium pauperum” sia il dovere a cui tutti i componenti della famiglia melitense sono chiamati e come tramite esso possa testimoniarsi autenticamente la “tuitio fidei”.
Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 10 di 69