Messaggio
  • Informativa Privacy

    Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per gestire l’autenticazione, la navigazione e altre funzioni. Utilizzando questo sito web, accetti che questi tipi di cookie vengano registrati sul tuo dispositivo.

    Visualizza l’informativa sulla Privacy

Pellegrinaggio a Assisi alla Basilica di Santa Maria degli Angeli Stampa E-mail
Giovedì 14 Settembre 2017 09:34


Sabato 9 settembre si è svolto l’annuale pellegrinaggio del Gran Priorato di Roma alla basilica di Santa Maria degli Angeli a Assisi, per rendere omaggio alla Madonna del Fileremo.

A guidare il pellegrinaggio S.E. il Luogotenente di Gran Maestro, Fra’ Giacomo Dalla Torre del Tempio di Sanguinetto,accolto da S.E. il Procuratore del Gran Priorato, Amb. Amedeo de Franchis.

Gli oltre 250 partecipanti, tra cui una nutrita rappresentanza della Delegazione di Viterbo-Rieti, hanno assistito alla Santa Messa solenne celebrata da Sua Eminenza Reverendissima il cardinale Paolo Sardi, Cardinale Patrono Emerito, concelebrata dal S.E. Reverndissima Mons. Angelo Acerbi, Prelato Emerito, e al termine hanno sostato davanti alla cappella in cui è esposta l’icona della Santa Vergine del Fileremo.
Nel pomeriggio i pellegrini si sono riuniti nuovamente per la recita del Santo Rosario meditato.
 
SOLENNI FESTEGGIAMENTI IN ONORE DI SANTA ROSA Stampa E-mail
Giovedì 14 Settembre 2017 09:02

La Delegazione di Viterbo-Rieti con i Cavalieri ed i Volontari del Gruppo A.B.C. di Orte, hanno partecipato nei due giorni di festa che ha interessato la Città di Viterbo.

Nello specifico il 2 settembre  al  "Corteo Storico" per le vie di Viterbo,  uno schieramento composto dai Volontari del Gruppo A.B.C. di Orte  hanno portato in Rassegna il "Labaro della Delegazione di Viterbo - Rieti", la "Bandiera dell'Ordine di Malta" ed il "Drappo con la Croce Ottagona". Chiudevano il Corteo e coordinavano gli stessi Volontari i Cavalieri della Delegazione.

Il giorno 3 settembre i Volontari del  Gruppo A.B.C. di Orte hanno partecipato con le attività di assistenza ai disabili e persone anziane  giunti nella Città di Viterbo per onorare la sua Patrona con il "Trasporto della Macchina di Santa Rosa".

È stato installato in piazza del Sacrario, un gazebo con insegna dell'Ordine di Malta, come punto di raccolta dei Volontari e come punto di riferimento dei Pellegrini visitatori dell'evento.

Nell'occasione i Volontari hanno partecipato alle attività assistenziali,accompagnando persone disabili ed anziani nelle tribune locate per il centro storico, e davano loro assistenza per l'utilizzo dei servizi igienici.

Sono stati accolti nella postazione installata, membri della Lega Italiana Fibrosi Cistica-Sezione Lazio, accompagnati dalla loro Presidente Silvana Mattia Colombi e da alcuni portatori di handicap, che assistiti dai Volontari e dai Cavalieri della Delegazione, hanno potuto guardare il passaggio del  "Trasporto della Macchina di Santa Rosa" e dei suoi "Facchini".

Per tale evento i supermercati "IN'S Mercato S.p.a. punto vendita di Orte" ed "Auchan di Roma Casal Bertone", hanno donato  complessivamente  1000 bottigliette di acqua minerale, che i Volontari hanno distribuirlo gratuitamente ai Pellegrini giunti a Viterbo.

È stata prevista una sosta straordinaria, in piazza del Sacario, rispetto al tradizionale percorso che da quasi cinquecento anni vede  i "Facchini"  e  la  "Macchina di Santa Rosa" sfilare per le vie del Centro di Viterbo.

All'arrivo in tale luogo di sosta, i Volontari del Gruppo A.B.C. di Orte hanno voluto rendere onore ai "Facchini di Santa Rosa" consegnando agli stessi bottigliette di acqua.

Il Delegato di Viterbo Rieti Cav.di Grazia Magistrale Avv. Roberto Saccarello, che ha monitorato le attività svolte  della Delegazione,  ha mostrato con un messaggio, vivo apprezzamento ai Donati di Devozione Dott. Marco Metelli e Roberto Piergentili, unitamente ai Responsabili del Gruppo A.B.C. di Orte, Giuseppe Cuscito e Cristiano Petrone e al Gruppo CISOM Tuscia, Coordinati dal Donato di Devozione Dott. Sebastiano Chiarenza.

 
Rinnovato alla presenza del Pruratore del Gran Priorato di Roma il "Patto d'Amore" Stampa E-mail
Martedì 12 Settembre 2017 09:33

Domenica 10 settembre si è rinnovato il tradizionale “Patto d’amore” tra la città dei Papi e la Madonna della Quercia, patrona principale della diocesi di Viterbo.

L’evento ha assunto quest’anno particolare significato ricorrendo il 600mo anniversario del culto della Sacra Immagine e il 550mo anniversario del Patto d’amore. Eventi che il sommo pontefice ha voluto solennizzare con l’indizione di un Giubileo straordinario per la diocesi di Viterbo.

Alle ore 10, nella basilica di Santa Maria della Quercia, si è tenuta una solenne liturgia eucaristica presieduta da Lino Fumagalli, vescovo diocesano, con l’assistenza di Lorenzo Chiarinelli, vescovo emerito di Viterbo, e di Dante Bernini, vescovo emerito di Albano.

Con le massime autorità civili e militari della provincia, ha presenziato al rito l’ambasciatore Amedeo de Franchis, procuratore del Gran priorato di Roma. Su invito della curia vescovile ha partecipato in forma ufficiale alle solenni celebrazioni anche la Delegazione di Viterbo-Rieti  con il Delegato, Cavaliere di Grazia Magistrale Roberto Saccarello, i Cavalieri, i volontari del gruppo A.B.C. (Assistenza-Beneficenza-Carità) di Orte e Rieti.

La manifestazione mariana, si è svolta nella basilica di Santa Maria della Quercia, dove il sindaco Leonardo Michelini,ha  rinnovato il Patto d’amore alla presenza del vescovo diocesano, del clero regolare e secolare, delle famiglie religiose e delle confraternite convenute da tutta la diocesi.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 20