Messaggio
  • Informativa Privacy

    Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per gestire l’autenticazione, la navigazione e altre funzioni. Utilizzando questo sito web, accetti che questi tipi di cookie vengano registrati sul tuo dispositivo.

    Visualizza l’informativa sulla Privacy

Stampa E-mail
Giovedì 30 Novembre 2017 17:05


Il Gruppo A.B.C. (Assistenza Beneficenza Carità) della Diocesi di Civitavecchia - Tarquinia della Delegazione di Viterbo - Rieti del Sovrano Militare Ordine di Malta, si è mosso a sostegno e a supporto logistico degli Staffettisti di Santa Fermina, che hanno portato la Fiaccola la Staffetta e la statua della Santa da Civitavecchia ad Amelia.

Il giorno 24 novembre 2017, dopo la tradizionale benedizione in Cattedrale effettuata da Mons. Cono Firringa, è partita la staffetta alle ore 8.00, scortata dalla Croce Rossa e dai volontari del Gruppo A.B.C., per percorrere un difficile tragitto di oltre 100 km da Civitavecchia fino alla cittadina umbra.

Il Gruppo A.B.C. della Diocesi di Civitavecchia - Tarquinia ha preso parte attiva all’evento insieme ai Gruppi ABC di Viterbo e Orte,  quest’ultimi presenti come accoglienza e ristoro con due allestimenti: uno al Santuario della Quercia di Bagnaia ed uno a Orte.

Successivamente i volontari del Gruppo A.B.C. della Diocesi di Civitavecchia - Tarquinia hanno partecipato attivamente alla Processione devozionale e alla Santa Messa Solenne, ricongiungendosi agli altri membri del Gruppo A.B.C. e agli Staffettisti che, dopo aver fatto ingresso in Cattedrale con la Fiaccola di Santa Fermina, hanno acceso i ceri devozionali dei Comuni di Amelia, Civitavecchia e degli altri Comuni facenti parte della Diocesi Terni-Narni-Amelia di cui Santa Fermina è Patrona e Protettrice.

Questa attività del Gruppo A.B.C., della Diocesi di Civitavecchia - Tarquinia, coordinata dalla Delegazione di Viterbo Rieti, è stata anche finalizzata alla raccolta fondi che andranno a sostenere le attività caritative dell'Ordine secondo il carisma giovannita.

Un ringraziamento volevamo farlo all'atleta Lillo Cappalonga (Lillo Sport), uno dei pionieri della Staffetta, che tra l'altro ha donato ai partecipanti alcuni gadget: bandana, calzini e dolci.