Messaggio
  • Informativa Privacy

    Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per gestire l’autenticazione, la navigazione e altre funzioni. Utilizzando questo sito web, accetti che questi tipi di cookie vengano registrati sul tuo dispositivo.

    Visualizza l’informativa sulla Privacy

Festività della Immacolata Concezione Stampa E-mail
Lunedì 10 Dicembre 2012 13:25

L’8 dicembre, Festività dell’Immacolata Concezione, è stata come da tradizione, una giornata vissuta con grande partecipazione da parte dei Cavalieri e Dame del Gran Priorato di Napoli e Sicilia.
Di  buon mattino, il Procuratore Granpriorale, Frà Luigi Naselli di Gela, accompagnato dal Cancelliere Arturo Martucci di Scarfizzi e dal Ricevitore Umberto Ferrari, si è recato a deporre un cuscino di fiori riproducente la Croce Ottagona ai piedi dell’obelisco dedicato a Maria Santissima in Piazza del Gesù.
La giornata è proseguita con una solenne Concelebrazione liturgica presso la Chiesa Gran Priorale, presieduta da S.E. l’Arcivescovo Beniamino De Palma assistito dai Cappellani dell’Ordine, alla quale hanno preso parte numerosissimi Cavalieri, Dame e Donati. All’inizio della funzione Frà Luigi Naselli di Gela, dopo un affettuosi saluto ai nuovi numerosi Confratelli e Consorelle che in questo giorno festeggiavano il loro ingresso nel Sovrano Ordine, ha rivolto ai presenti un significativo discorso ripercorrendo con soddisfazione la strada intrapresa e compiuta negli ultimi anni e che ha ricondotto alla completa normalità il Gran Priorato di Napoli e Sicilia, ponendo la base per procedere a un suo assetto definitivo.
Molto bella è stata  l’omelia di  S.E. Mons. de Palma , centrata sulla fragilità degli uomini sempre bisognosi  di misericordia e di perdono.” Chi non crede in Dio è destinato a credere a tutto e ad accontentarsi della mediocrità. Dio ha voluto creare gli uomini per dividere con loro la Sua immensa felicità e la festa della Immacolata è la festa di coloro che hanno creduto in Dio così come lo fece la Madonna inginocchiandosi davanti a Lui “.
Nel corso della celebrazione, sono avvenute anche le investiture di nuovi Confratelli e Consorelle e le consegne di onorificenze al Merito Melitense, fra cui la consegna fra gli applausi dei presenti, da parte di Frà Luigi Naselli di Gela per precisa volontà del  Gran Maestro, della alta onorificenza della Gran Croce al Merito Melitense al nostro Cancelliere Arturo Martucci di Scarfizzi.
Tutti i numerosissimi partecipanti si sono poi ritrovati nel salone del Gran Priorato ove il Procuratore Frà Luigi Naselli di Gela ha formulato e scambiato con tutti  fraterni auguri per il prossimo Santo Natale.

Scarica qui il discorso del Procuratore


 
Esercizi spirituali Stampa E-mail
Martedì 13 Novembre 2012 08:38

Dal 7 all’11 novembre si sono svolti gli esercizi spirituali chiusi , riservati ai Professi e ai Cavalieri in Obbedienza , presso l’Istituto Denza dei Padri Barnabiti a Napoli la cui ospitalità e benevolenza verso il Gran Priorato si è confermata anche quest’anno. Negli ultimi tre giorni, numerosissima è stata la partecipazione dei Cavalieri in Obbedienza (circa trenta) che hanno seguito le meditazioni del predicatore, Cappellano Magistrale Padre Manuel Paganuzzi e le devozioni giornaliere (Lodi mattutine, Vespri  e Compieta), così  la via Crucis, diretta da Padre Porfilio Traficante. Nella giornata di sabato 10 novembre, la celebrazione liturgica è stata presieduta dal Prelato dell’Ordine, S.E. Angelo Acerbi che, con la Sua presenza, ha  voluto onorare gli esercizi spirituali napoletani ed ha anche assistito alle Promesse di Obbedienza di tre  Cavalieri: il Cavaliere di Onore e Devozione Pietro Beneventano del Bosco, Delegato di Siracusa , il Cavaliere di Grazia e Devozione Federico dei Conti Balsamo, Vice Delegato per la Puglia e il Cavaliere di Grazia Magistrale Gaetano Blasetti, Delegato dell’Abruzzo e Molise .
Si è anche svolta la riunione annuale dei Delegati del Gran Priorato che con il Procuratore, Fra’ Luigi Naselli di Gela, il Cancelliere Arturo Martucci di Scarfizzi, il Ricevitore Umberto Maria Ferrari di Pantane e il Vice Cancelliere Baldassarre Cocozza, hanno esaminato i problemi di più rilevante attualità per il Gran Priorato .
Gli esercizi si sono chiusi la domenica con la Santa Messa celebrata da S.E. il Vescovo Beniamino de Palma , Cappellano Capo del Gran Priorato, alla quale ha partecipato anche un foltissimo gruppo di Cavalieri Napoletani.

 
Pellegrinaggio al Santuario di Loreto Stampa E-mail
Martedì 30 Ottobre 2012 08:36

Come ogni  anno si è svolto il Pellegrinaggio di Loreto della Lingua  d’Italia presso il Santuario di Loreto che ha visto la partecipazione numerosa e gioiosa di moltissimi membri del Gran Priorato  che hanno accompagnato i loro Signori Ammalati.
Folte erano le Delegazioni di Napoli, Palermo, Catanzaro e Puglia can la partecipazione dei rispettivi Delegati, oltre a quelli di Siracusa, Reggio Calabria e di Terra d’Otranto .
Tutti i Pellegrini del Gran Priorato erano guidati dal Procuratore Fra’ Luigi Naselli di Gela accompagnato dal Cancelliere Arturo Martucci di Scarfizzi e dal Ricevitore Umberto Maria Ferrari di Pantane, mentre l’organizzazione del viaggio e del soggiorno è stato curato, con l’abituale e generoso impegno, da Fabiana Caracciolo di Melissano, Consigliere ai Pellegrinaggi per l’Italia Meridionale.
Numerosi sono stati i decorati con le Medaglie Lauretane di assiduità e circa trenta nuovi partecipanti hanno ricevuto le Medaglie del primo anno da Don Luigi Castiello , Cappellano Magistrale, nel corso di una suggestiva cerimonia nella Basilica Inferiore .
L’appuntamento per tutti , ai piedi della S.Vergine di Loreto, è per il 2013

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 10 di 27