Messaggio
  • Informativa Privacy

    Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per gestire l’autenticazione, la navigazione e altre funzioni. Utilizzando questo sito web, accetti che questi tipi di cookie vengano registrati sul tuo dispositivo.

    Visualizza l’informativa sulla Privacy

Stampa E-mail
Lunedì 07 Novembre 2016 14:52
altContinuando nell’opera di assistenza alle popolazioni colpite dal sisma, iniziato il 24 agosto e che tuttora prosegue, il Gran Priorato di Roma, con l’ausilio delle Delegazioni e della rete di contatti messa in atto negli scorsi anni, ha fornito in questi giorni di grande emergenza al Comune di Spoleto brande, materassi e coperte per i centri di accoglienza.

A Spoleto il CISOM (Corpo Italiano di Soccorso Ordine di Malta) gestisce il “Palatenda” ove sono ospitati dai 120 ai 170  sfollati. Nello stesso luogo il Secondo Reparto del Corpo Militare dell’Ordine di Malta ha allestito un PMA (Posto Medico Avanzato) che garantisce la copertura sanitaria e l’eventuale trasporto in emergenza, con la sua ambulanza, presso il locale ospedale.

La Delegazione di Perugia - Terni in collaborazione con la Società Italiana Psicologi dell’Emergenza fornisce anche un importante aiuto psicologico agli ospiti della struttura ed ai ragazzi, ed ai loro genitori, delle scuole del territorio.

S.E. rev.ma Mons Boccardo, Arcivescovo di Spoleto Norcia, ha espresso gratitudine ed ammirazione per l’opera dell’Ordine di Malta. A tali espressioni si aggiungono quelle del Sindaco di Spoleto e della Giunta Comunale con la quale, le diverse realtà dell’Ordine presenti, collaborano fattivamente.

Il “palatenda” è stato visitato, dal Direttore Nazionale del CISOM, Mauro Casinghini e dal Comandante del 2° Reparto del Corpo Militare Col. Marco Staccioli.