Messaggio
  • Informativa Privacy

    Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per gestire l’autenticazione, la navigazione e altre funzioni. Utilizzando questo sito web, accetti che questi tipi di cookie vengano registrati sul tuo dispositivo.

    Visualizza l’informativa sulla Privacy

Stampa E-mail
Domenica 30 Aprile 2017 11:25
A Sua Eccellenza il Ven. Balì

Fra’ LUDWIG HOFFMANN von RUMERSTEIN
Gran Commendatore e Luogotenente Interinale

ed ai Membri del Consiglio Compìto di Stato del Sovrano Militare Ordine Ospedaliero

di San Giovanni di Gerusalemme, di Rodi e di Malta

Nella mia sollecitudine pastorale perché l’Ordine di San Giovanni possa offrire alla Chiesa e al mondo i carismi, la missione e l’opera per cui il Signore più di novecento anni fa lo ha suscitato, desidero rivolgervi una parola di incoraggiamento ed un pensiero di riflessione in questo momento in cui vi preparate all’elezione del Gran Maestro o del Luogotenente di Gran Maestro.

Sento, infatti, nell’adempimento dell’incarico che mi è stato affidato di Supremo Pastore della Chiesa, di avere la responsabilità di tutti gli Istituti di vita Consacrata, e dunque anche del vostro benemerito e antichissimo Ordine. Del resto, è la stessa Carta Costituzionale a situare il particolare legame con il Successore di Pietro tra i fini dell’Ordine melitense.

Proprio in virtù di tale speciale relazione, in questi ultimi mesi ho ascoltato volentieri, sia personalmente che attraverso il mio Delegato, gli auspici e le aspirazioni di molti Membri dell’Ordine, i quali desiderano garantire un servizio sempre più consono al Vangelo, al carisma ed alle finalità peculiari della famiglia melitense (Tuitio Fidei et Obsequium Pauperum).

Voi state iniziando un significativo cammino di rinnovamento spirituale in spirito di fedeltà alla vostra tradizione e con attenzione ai segni dei tempi ed ai bisogni del mondo, nella testimonianza della Fede e nel servizio ai poveri.

Alla Persona che voi sceglierete come guida dell’Ordine in questo momento di transizione, sarà affidato il compito di mettere in atto le iniziative più opportune per studiare e proporre le riforme necessarie, che eventualmente saranno valutate da un Capitolo Generale Straordinario.

Facendo seguito a quanto già avevo stabilito lo scorso 2 febbraio nell’affidargli l’incarico di mio Delegato Speciale presso codesto benemerito Ordine, designo S.E. Mons. Giovanni Angelo Becciu a ricevere il giuramento del nuovo eletto, derogando per quanto necessario agli artt. 14 e 17 parag. 5 della Carta Costituzionale.

Prego il Signore e vi incoraggio a seguire con gioia la missione inaugurata dal Beato Gerardo e continuata con la testimonianza di molti Santi e Beati dell’Ordine nella promozione della gloria di Dio mediante la santificazione dei Membri, il servizio alla Fede e al Santo Padre e l’aiuto al prossimo. La Beata Vergine Maria Madre di Dio del Monte Fileremo, il Precursore e Profeta San Giovanni Battista ed il Beato Gerardo vi accompagnino in questo cammino.

Come auspicio di aiuto divino, con speciale affetto imparto a tutti voi la Benedizione Apostolica.

Francesco

Dal Vaticano, 26 aprile 2017