Messaggio
  • Informativa Privacy

    Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per gestire l’autenticazione, la navigazione e altre funzioni. Utilizzando questo sito web, accetti che questi tipi di cookie vengano registrati sul tuo dispositivo.

    Visualizza l’informativa sulla Privacy

Minicrociera di San Giovanni Battista alle Isole Pontine Stampa E-mail
Venerdì 26 Giugno 2015 09:45
altSi è svolta Mercoledì 24 giugno 2015 in occasione della Festa di San Giovanni Battista la prima minicrociera di solidarietà alle Isole Pontine promossa ed organizzata dal Gruppo Giovanile di Latina della Delegazione Gran Priorale di Veroli dell’ Ordine di Malta.
L’iniziativa volta a far conoscere le bellezze dell’Arcipelago Pontino a persone anziane, con disabilità e loro familiari ha coinvolto diverse associazioni e rappresentanze da parte di tutta la delegazione ed oltre.
Grazie alla generosa offerta del Dott. Antonio Tortora Armatore della Blu Navy Crociere oltre 100, persone, di cui 20 con importanti disabilità, hanno potuto scoprire l’Isola di Ponza con i suoi colori e le sue tradizioni, in particolare quella legata alla figura di San Silverio Papa, difensore della fede per aver resistito alle pressioni dell’imperatore bizantino intenzionato a sottomettere la Chiesa di Roma.
Leggi tutto...
 
Ricevuti nell’Ordine 21 nuovi Cappellani, Cavalieri e Dame Stampa E-mail
Giovedì 25 Giugno 2015 14:55
Domenica 21 Giugno nella chiesa di Santa Maria del Priorato, nella storica sede del Gran Priorato di Roma, S. E. rev.ma il Prelato dell’Ordine, Mons. Angelo Acerbi, ha celebrato la santa messa durante la quale si è svolta la solenne cerimonia delle investiture.

I 21 nuovi confratelli e consorelle sono stati ricevuti nel Sovrano Ordine da S.E. il Venerando Balì fra’ Giacomo Dalla Torre del Tempio di Sanguinetto, Gran Priore di Roma.

Alla solenne cerimonia, oltre alle cariche del Gran Priorato, hanno partecipato: 
S.E.Rev.ma Mons. Paolo De NICOLO', Vescovo tit. di Mariana in Corsica e Cappellano Gran Croce Conventuale ad honorem; S.E. il Grand’Ospedaliere, Dominique Principe de La Rochefoucauld-Montbel Gran Croce d’Onore e Devozione in Obbedienza; e S.E. fra’  Duncan Gallie.

Come di consueto dopo la cerimonia i nuovi membri sono stati festeggiati, con i loro parenti e amici, con un sobrio rinfresco.

In allegato elenco dei nuovi membri.
Allegati:
File
Scarica questo file (RICEVUTI 21 GIU 2015.pdf)RICEVUTI 21 GIU 2015.pdf
 
A Ginevra il simposio "Religioni insieme per l’aiuto umanitario” Stampa E-mail
Sabato 20 Giugno 2015 07:33
Il soccorso e l’assistenza umanitaria alla luce dell’attuale scenario internazionale. A Ginevra, ieri, rappresentanti di quattro diverse religioni – Cristianesimo, Islam, Ebraismo e Vedanta – studiosi e rappresentanti diplomatici, leader di organizzazioni umanitarie laiche e confessionali si sono riuniti alle Nazioni Unite per il simposio “Religioni insieme per l’aiuto umanitario” (Religions together for humanitarian action), organizzato dal Sovrano Ordine di Malta. Il direttore generale dell’Ufficio delle Nazioni Unite a Ginevra Michael Moller ha introdotto i lavori.

La violenza dei conflitti in corso in molte aree del mondo ha raggiunto livelli senza precedenti, con un numero crescente di vittime in larga maggioranza civili. Al contempo assistiamo ad un progressivo deterioramento nell’applicazione del diritto umanitario internazionale. In questo contesto, la religione viene spesso considerata la causa delle guerre. Ma la realtà è ben più complessa, come ha spiegato nel suo discorso di apertura il Gran Cancelliere del Sovrano Ordine di Malta Albrecht Boeselager, “E’ mia ferma convinzione che le motivazioni religiose possano indurre alla violenza quando vengono separate dal contesto morale e quando sono avvelenate dalla corruzione e dalla sete di potere. I conflitti possono contenere elementi religiosi ma sono sempre guidati da fattori culturali, etnici, territoriali e spesso da pressioni esterne”.
Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 Succ. > Fine >>

Pagina 43 di 55