Gran Maestro

Il Gran Maestro è eletto a vita dal Consiglio Compìto di Stato tra i Cavalieri Professi. Secondo la Costituzione, quale Sovrano e Superiore religioso, deve dedicarsi pienamente all'incremento delle opere melitensi ed essere d'esempio per tutti i membri nell'osservanza religiosa.
Il Gran Maestro esercita la suprema autorità. Spetta al Gran Maestro, insieme al Sovrano Consiglio, l'emanazione dei provvedimenti legislativi non previsti dalla Carta Costituzionale, la promulgazione degli atti del governo, l'amministrazione dei beni del Comun Tesoro, la ratifica degli accordi internazionali e la convocazione del Capitolo Generale. Al Gran Maestro spetta il titolo di Altezza Eminentissima.
Gli Stati con i quali l'Ordine intrattiene rapporti diplomatici riconoscono al Gran Maestro, le prerogative, le immunità e gli onori spettanti ai Capi di Stato. La Chiesa Cattolica gli attribuisce il rango di Cardinale. Il Gran Maestro risiede presso la sede dell'Ordine a Roma, in via Condotti.