Delegazione di Terra d'Otranto
Sovrano Militare Ordine di Malta

SEDE E CORRISPONDENZA
Palazzo Ameglio
Corso ai Due Mari n. 33 
74123 Taranto

Email: 

segretario.smomterradotranto@gmail.com

tesoriere.smomterradotranto@gmail.com

Festa liturgica di San Giovanni Battista

Antica Chiesa Madre di Massafra - 24 giugno 2018

Si è celebrata con particolare solennità la Festa liturgica di San Giovanni Battista, Patrono del Sovrano Militare Ordine di Malta, nell’ Antica Chiesa Madre in Massafra con la partecipazione dei Cavalieri e delle Dame della Delegazione di Terra d’Otranto del Sovrano Ordine Militare di Malta, accompagnati dai Volontari del Gruppo Taranto del Corpo Italiano di Soccorso dell’ Ordine di Malta , che si sono riuniti in preghiera per Fra’ Giacomo Dalla Torre del Tempio di Sanguinetto, di recente eletto 80° Gran Maestro e Principe del S.M.O.M.La Liturgia è stata concelebrata da mons. Cosimo Damiano Fonseca, Gran Croce Conventuale ad honorem, Cappellano della Delegazione di Terra d’Otranto e da mons. Vincenzo Pellegrini, Cappellano magistrale.Mons. Fonseca durante l’omelia ha ricordato San Giovanni Battista come ultimo profeta dell’Antico Testamento e primo Apostolo di Gesù, che gli rese testimonianza ancora in vita, ed è tale la considerazione che la Chiesa gli riserva, che è l’unico santo, insieme alla Madonna, ad essere ricordato nella liturgia, oltre che nel giorno della sua morte (29 agosto), anche nel giorno della sua nascita terrena (24 giugno). Ma per il Sovrano Ordine, oltre ad essere il Patrono, è anche ispirazione in special modo per i Cavalieri Professi, i quali, emettendo la Professione dei Voti di povertà, di castità e di obbedienza, tendono a perseguire la perfezione evangelica. San Giovanni chiama i membri dell’Ordine alla conversione in ricordo del loro Battesimo e li esorta a non inorgoglirsi di loro stessi, ma di cercare non il loro, ma il suo onore.Durante la colletta delle offerte è stata distribuita a tutti i fedeli partecipanti l’immagine di San Giovanni Battista ricavata da un affresco del XVII secolo esistente nell’ Antica Chiesa Madre.Prima della conclusione della Santa Messa, i volontari del CISOM hanno recitato la preghiera del Corpo, rinnovando la propria promessa di impegno e ricevendo dall’officiante mons. Fonseca la benedizione del loro copricapo, il “basco rosso”. Successivamente si è proseguito con la Preghiera del Cavaliere dell’Ordine di Malta, recitata dal Delegato di Terra d’Otranto, il conte dott. Fabio Carducci Agustini dell’Antoglietta.Al termine della Santa Messa tra i membri della Delegazione, i Volontari del Corpo, mons. Fonseca e mons. Pellegrini c’è stato il rinnovo di auguri per questo importante giorno di festa e di preghiera.

[ciro urselli]