Messaggio
  • Informativa Privacy

    Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per gestire l’autenticazione, la navigazione e altre funzioni. Utilizzando questo sito web, accetti che questi tipi di cookie vengano registrati sul tuo dispositivo.

    Visualizza l’informativa sulla Privacy

Festività dell'Immacolata Concezione Stampa E-mail
Lunedì 09 Dicembre 2013 11:26

Anche quest’anno, l’ 8 dicembre, Festività dell’Immacolata Concezione, è stata come da tradizione, una giornata importante vissuta con grande partecipazione da parte dei Cavalieri e Dame del Gran Priorato di Napoli e Sicilia.
Di buon mattino, S.E. il Gran Priore, Frà Luigi Naselli di Gela, si è recato , insieme al Ricevitore Umberto Ferrari, a deporre un cuscino di fiori riproducente la Croce Ottagona ai piedi dell’obelisco dedicato a Maria Santissima in Piazza del Gesù.
La giornata è proseguita con una solenne Concelebrazione liturgica presso la Chiesa Gran Priorale, presieduta da S.E. l’Arcivescovo Beniamino Depalma alla quale hanno preso parte numerosissimi Cavalieri, Dame e Donati.
All’inizio della funzione Frà Luigi Naselli di Gela, dopo un affettuoso saluto ai presenti e ai nuovi numerosi Confratelli e Consorelle che in questo giorno festeggiavano il loro ingresso nel Sovrano Ordine, ha ricordato con soddisfazione come il 22 Novembre scorso si sia positivamente concluso l’iter amministrativo che affida al nostro Gran Priorato la gestione della nuova Casa del Pellegrino di Pompei, situata nella  piazza, in un prestigioso edificio  proprio di fronte al Santuario. Molto bella è stata  l’omelia di S.E. Mons. Depalma , centrata sulla cecità di chi ignora l’esempio della Madonna. “Dio ha voluto creare gli uomini per dividere con loro la Sua immensa felicità e la festa della Immacolata è la festa di coloro che hanno creduto in Dio così come lo fece la Madonna inginocchiandosi davanti a Lui “. Un momento solenne nel corso della celebrazione, sono poi state le investiture dei nuovi Confratelli e Consorelle e le consegne di onorificenze al Merito Melitense da parte di Frà Luigi Naselli di Gela, a quanti si sono distinti per sacrificio e dedizione nell’espletamento della attività e delle opere di assistenza e carità dell’Ordine.
Al termine della Solenne celebrazione, il Cappellano capo S.E. Rev.ma Mons. Beniamino Depalma ha benedetto l'icona della Vergine del Fileremo. La copia dell'icona della Vergine, eseguita con impressionante fedeltà, dalla giovane pittrice fiorentina Elena Zene, è stata donata alla chiesa del Gran Priorato da uno dei suoi Cavalieri di Grazia Magistrale.
Tutti i numerosissimi partecipanti si sono poi ritrovati nel salone del Gran Priorato ove il Gran Griore ha formulato e scambiato con tutti fraterni auguri per il prossimo Santo Natale.

 
Esercizi spirituali 2013 Stampa E-mail
Domenica 24 Novembre 2013 20:10
Si sono conclusi il 24 novembre 2013 gli esercizi spirituali presso l'Istituto Denza dei Padri Barnabiti in Napoli. Accolti dal Provinciale Padre Riillo e dal Rettore Padre Toia, vi hanno preso parte, oltre ai Professi e ai Cavalieri in Obbedienza, anche moltissimi Cavalieri provenienti da tutto il Gran Priorato.
Gli esercizi, guidati dal Gran Priore, Fra' Luigi Naselli di Gela, sono stati visitati anche da S.E. il Gran Commendatore Ven.do Balì Fra' Carlo d'Ippolito di Sant'Ippolito, S.E. il Ricevitore, Bali' Gian Luca Chiavari con la Consorte, S.E.  L'Arcivescovo Prelato Pontificio di Pompei, e si sono conclusi con la S.Messa solenne presieduta dal Cappellano Capo S.E. l'Arcivescovo Beniamino Depalma, nel corso della quale è stato ricevuto, quale nuovo Cappellano Professo, Mons. Luigi De Palma e sono state pronunciate due Promesse d'Obbedienza.
Nel corso degli esercizi, il Novizio di Giustizia dott. Sandro De Franciscis, Direttore del Bureau de Constatations Médicales de Lourdes, ha tenuto una interessantissima conferenza (con diapositive) sui miracoli di Lourdes, che si è conclusa con la partecipazione diretta della 68a miracolata (una signora del nord Italia) venuta a portare la sua esperienza diretta di fede.
 
Progetto Casa del Pellegrino a Pompei Stampa E-mail
Venerdì 22 Novembre 2013 21:29

Il giorno 21 novembre 2013 S.E. il Gran Priore, Fra' Luigi Naselli di Gela e S.E. l'Arcivescovo Prelato di Pompei, Mons. Tommaso Caputo, hanno stipulato un apposito rogito notarile avente ad oggetto la nuova Convenzione tra il Gran Priorato e la Delegazione Pontificia del Santuario di Pompei e che prevede la gestione, da parte del Sovrano Ordine, della Casa del Pellegrino, nella piazza del Santuario, con l'istituzione di una mensa giornaliera per 100 poveri e l'accoglienza dei pellegrini indigenti in visita al Santuario.
L'opera di carità nel più autentico spirito melitense dell'"obsequium pauperum", viene realizzata con l'intervento finanziario delle Fondazioni Melitensi napoletane, Battiloro e Maresca di Serracapriola, presiedute da S.E. il Gran Cancelliere Balì Jean Pierre Mazery.
Tutte le Delegazioni del Gran Priorato saranno chiamate a concorrere nel prestare il proprio volontariato in questo nuovo impegno di carità che vedrà sventolare la bandiera del Sovrano Ordine accanto a quella della Santa Sede.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 5 di 27