Gran Priorato di Roma
Sovrano Militare Ordine di Malta

Piazza dei Cavalieri di Malta, 4
00153 - Roma - Italia
Tel. +39.06.5779193
Fax +39.06.5758351

segreteria@granprioratodiroma.org

amministrazione@granprioratodiroma.org

comunicazioni@granprioratodiroma.org

IBAN
Gran Priorato di Roma: IT04G0306909606100000118944
Gran Priorato di Roma - Pellegrinaggi: IT09K0306909606100000118948

Visita del Procuratore del Gran Priorato di Roma al Presidente dell’Associazione Libanese

Chabrouh 12 agosto 2019  Cogliendo l’occasione di un viaggio estivo in Libano, il Procuratore del Gran Priorato di Roma, Ambasciatore Amedeo de Franchis, ha reso visita il 12 agosto u.s. al Presidente dell’Associazione Libanese dell’Ordine di Malta, Marwan Sehnaoui, ed ai suoi principali collaboratori tra i quali il Cancelliere dell’Associazione, Raphael G. Debbane, la Delegata Generale Oumayma Farah e l’Incaricato d’Affari dell’Ordine a Beirut, Francois Abisaab. L’incontro è stato organizzato a Chabrouh, località sede di un importante e rinomato programma dell’Associazione. Era presente anche S.E. l’Ambasciatore Giuseppe Morabito, Consigliere Diplomatico del Gran Cancelliere dell’Ordine.

L’Ordine di Malta gestisce attualmente in Libano un insieme di 30 programmi umanitari di assistenza ai bisognosi di qualsiasi origine e religione, svolti d’intesa ed in cooperazione con le diverse comunità religiose del paese.  A Chabrouh, in un ridente contesto montano, si avvicendano nel corso dell’anno giovani di diverse nazionalità che dedicano una settimana delle loro ferie ad assistere persone con gravi minorazioni fisiche e psichiche. Essi provengono da varie Associazioni giovanili dell’Ordine di Malta, tra le quali quelle di Germania, Gran Bretagna, Francia e Spagna. Non risultano invece attualmente presenze istituzionali italiane sicché i nostri connazionali che chiedano di partecipare al programma di Chabrouh vengono inseriti a titolo individuale in gruppi di altre nazionalità. Nella settimana in cui ha avuto luogo la visita del Procuratore era di turno l’Associazione giovanile tedesca. L’Ambasciatore de Franchis ha effettuato una completa visita del sito, guidata dal Presidente Sehnaoui e dalla Delegata Generale Oumayma Farah e corredata da esaurienti informative sui vari aspetti della gestione e delle attività del programma che si avvale di un ambiente luminoso ed estremamente gradevole con strutture funzionali di alta qualità ed aggiornato livello tecnologico. A seguito di recenti ristrutturazioni, il Centro di Chabrouh può  accogliere annualmente fino a mille assistiti.  Chiara è l’impostazione cristiana che ispira le attività del programma in quanto il compito fondamentale assegnato ai giovani volontari è quello di circondare di serenità e di affetto i loro assistiti. Ogni volontario viene al suo arrivo assegnato personalmente ad un determinato invalido che egli dovrà affiancare in permanenza durante l’intero suo soggiorno al Centro. Il sistema funziona e commoventi sono le espressioni di fiducia e simpatia che traspaiono dagli assistiti nei confronti dei loro giovani addetti. La visita si è conclusa con una riunione ristretta presieduta dal Presidente Sehnaoui durante la quale il Procuratore de Franchis ha da parte sua aggiornato gli interlocutori libanesi circa i programmi caritativi del Gran Priorato di Roma, con particolare riferimento all’iniziativa di assistenza a favore dell’Ospedale italiano di Karak in Giordania. E’ stato unanimemente auspicato che all’incontro segua tra il Gran Priorato di Roma e l’Associazione Libanese una nuova relazione di contatti seguiti e collaborativi.