Messaggio
  • Informativa Privacy

    Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per gestire l’autenticazione, la navigazione e altre funzioni. Utilizzando questo sito web, accetti che questi tipi di cookie vengano registrati sul tuo dispositivo.

    Visualizza l’informativa sulla Privacy

L'omelia del Cardinale Patrono ad Assisi il 10 Settembre Stampa E-mail
Lunedì 12 Settembre 2016 10:42

Il Cardinale Raymond BurkeDi seguito il testo dell'omelia tenuta da S.E.za Rev.ma Raymond Leo Burke, Cardinale Patrono dell'Ordine di Malta, in occasione della messa votiva nel pellegrinaggio del Gran Priorato di Roma alla basilica di Santa Maria degli Angeli - Assisi.

Sia lodato Gesù Cristo!
È fonte di profonda gioia poter offrire la Santa Messa Votiva della Natività della Beata Vergine Maria “del Monte Fileremo” per il Gran Priorato di Roma, in occasione del suo annuale pellegrinaggio presso la Basilica di Santa Maria degli Angeli al fine di venerare l’antica copia dell’icona della Madonna di Fileremo. Ricordiamo come l’originale, giunta da Gerusalemme al Monte Fileremo, sull’isola di Rodi, è diventata oggetto di una ammirevole e costante devozione da parte del nostro Ordine; oltre ad essere stata strumento di innumerevoli favori e miracoli lungo i secoli. Sono tornato ieri da Londra, dove il giorno della Solennità della Natività della Beata Vergine Maria ho offerto la Santa Messa per il Gran Priorato di Inghilterra e venerato, insieme con i nostri confratelli inglesi, la loro immagine della Madonna di Fileremo.
 
Leggi tutto...
 
Natività di San Giovanni Battista, Patrono dell’Ordine di Malta Stampa E-mail
Venerdì 24 Giugno 2016 13:05
Il Beato fra’ Gherardo fin dalla fondazione, a Gerusalemme, dell’Ospitale che nei secoli darà vita all’Sovrano Militare Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme di Rodi e di Malta, ne affido la”cura” al Precursore: San Giovanni il Battista.
Oggi nella ricorrenza della natività di San Giovanni, in tutto il mondo, l’Ordine di Malta lo festeggia con Sante Messe e pellegrinaggi.
Come ormai tradizione ieri, 23 Giugno, S.A.E. il Principe e Gran Maestro, fra’ Matthew Festing, è stato ricevuto dal Santo Padre Francesco.
Il dramma dei rifugiati e dei 65 milioni di sfollati è stato uno dei temi centrali dell’incontro. “Fate del bene” ha detto il Papa donando al Gran Maestro una medaglia raffigurante San Martino che dona metà del mantello al povero, e copie della “Evangelii gaudium”, della “Laudato sii” e della “Amoris laetitia”. Fra’ Matthew Festing ha ricambiato il dono consegnando a Papa Francesco una medaglia d’argento raffigurante l’ospedale dell’Ordine a Gerusalemme nell’undicesimo secolo, quale simbolo dell’assistenza che l’Ordine di Malta presta ai malati e ai pellegrini anche in quest’anno giubilare.
 
Leggi tutto...
 
Giornata mondiale del rifugiato: i progetti dell’Ordine di Malta nel mondo Stampa E-mail
Domenica 19 Giugno 2016 10:34
Roma, 17/06/2016 
60 milioni di persone in movimento, siamo testimoni del più alto numero di sfollati registrato in decenni. Conflitti, povertà, regimi oppressivi costringono centinaia di migliaia di persone a intraprendere il viaggio verso l’Europa. Sofferenze, abusi e sfruttamento – che colpiscono soprattutto donne e bambini – e le morti nel deserto o in mare sono le drammatiche conseguenze. Solo nei primi sei mesi del 2016 circa 2.000 persone sono morte annegate, nel tentativo di raggiungere l’Italia.
L’incremento di richiedenti asilo in Europa rappresenta la più grande ondata di rifugiati nel continente sin dalla seconda Guerra Mondiale. Sofferenze, abusi e sfruttamento – che colpiscono soprattutto donne e bambini – e le morti nel deserto o in mare sono le drammatiche conseguenze di tale fenomeno.
Entro questo scenario allarmante, il Sovrano Ordine di Malta ha rafforzato la sua azione in modo da affrontare la crescente richiesta di aiuti umanitari e fornire soccorso ai milioni di persone che intraprendono rotte pericolose in cerca di condizioni di vita migliori. La sua rete mondiale di associazioni, ambasciate, corpi di soccorso e volontari radicata in 120 paesi del mondo ha esteso e – in certi casi avviato – programmi assistenziali secondo le necessità locali e regionali. Anche se i progetti per i rifugiati e le persone sfollate sono anzitutto focalizzati in Medio Oriente, l’azione dell’Ordine copre anche paesi in Europa, tra cui l’Italia, e molti altri come la Repubblica Democratica del Congo, il Myanmar, il Sud Sudan, la Tailandia, l’Uganda e l’Ucraina.
Di seguito alcuni esempi.
Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 10 di 34